LEONARDO DA VINCI

500 ANNI DI RINASCIMENTO NELLA VALLE DELLA LOIRA

Nella biblioteca del Castello Sforzesco di Milano, Atout-France ha presentato, con numerosi interventi importanti, la Regione Valle della Loira, celebre non solo per i paesaggi classificati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, ma anche per gli innumerevoli castelli, che dal Medioevo al Rinascimento ne arricchirono sempre di più il territorio con l’architettura fiabesca, la cultura, l’innovazione e il prestigio.I più significativi fra questi, sono quelli di Chambord, il fiabesco Castello medievale di Rivau circondato da 14 giardini, Aizay le RideauValencayChenonceauBloi con l’Ala Francesco I, il Clos Lucé. Le testimonianze sono state presentate sia da alcuni proprietari dei castelli, che da direttori degli stessi e da storici del periodo rinascimentale. Nel 2019 saranno 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, spirato tra le braccia del Re Francesco I, un arazzo ispirato a questo momento struggente, verrà prestato dai Musei Vaticani ed esposto durante le manifestazioni in programma per l’anniversario leonardiano. Il prossimo anno si celebrerà anche il 5° centenario della nascita di Caterina De’ Medici e della costruzione del Castello Reale di Chambord. Sono previsti eccezionali eventi, alcuni ancora in fase di perfezionamento, ideati da artisti, architetti, filosofi e designer, che utilizzeranno attraverso nuove ottiche la creatività del Rinascimento. Il Tour Leonardo da Vinci farà tappa in 3 continenti e 11 Paesi, portando il messaggio del più grande genio di tutti i tempi dei tempi, di colui che scrisse: “fate che il vostro dipinto sia sempre un’apertura al mondo”.

Testo e foto Giovanna Dal Magro

#vivadavinci

#500Renaissance

#RenaissanceS

#VivaLeonardo2019

#FranceFR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.